lunedì 14 gennaio 2013

Ravioli di pesce

I ravioli di pesce sono un piatto molto raffinato e saporito, ottimo per stupire i vostri ospiti: avranno la sensazione di essere al ristorante.
Potrete prepararli anche anticipatamente o farvi la vostra scorta personale da tenere nel freezer pronti per essere gustati ogni volta che lo vorrete.

Dose per 4/5 persone

Ingredienti

Per la pasta fresca:

300 gr di farina
1/4 di cucchiaino di sale
3 uova
acqua q.b.

Per il ripieno:

1 spicchio di aglio
150 gr di gamberetti (meglio freschi ma vanno bene anche surgelati)
150 gr di salmone affumicato
5 cucchiai di olio di oliva
200 gr di ricotta
timo q.b. (meglio fresco ma se non lo trovate va bene anche quello secco)
noce moscata q.b.
sale q.b.
pepe q.b.

Per il condimento:

burro q.b.
timo q.b. (meglio fresco ma se non lo trovate va bene anche quello secco)


Procedimento
  • Preparare la pasta fresca. Disporre la farina a fontana su una spianatoia, aggiungere il sale e le uova al centro della fontana. Prendere una forchetta e iniziare a sbattere le uova e prendere man mano la farina che c'è intorno alla fontana. Una volta uniti gli ingredienti, se l'impasto non è ancora soffice e omogeneo aggiungere l'acqua finchè si ottiene un bel panetto. Lasciare riposare l'impasto coperto con una pellicola trasparente in modo tale che non si secchi.
  • Ora passiamo alla preparazione del ripieno. Tritare grossolanamente i gamberetti (meglio se freschi ma se usate i surgelati fateli scongelare prima di usarli così potrete tritarli e non renderanno il ripieno troppo morbido)  e il salmone affumicato. Mettere in una pentola capiente l'olio e lasciare rosolare l'aglio, privato della sua pellicina, per un minuto affinchè l'olio non si insaporisce. Aggiungere i gamberetti e il salmone affumicato. Lasciare cuocer il tutto per un paio di minuti. Spegnere il fuoco e lasciare raffreddare.
  • Mettere in un mixer il pesce raffreddato, ricordandosi di togliere lo spicchio di aglio, la ricotta, la noce moscata, sale, pepe e il timo (mi raccomando non esagerate con gli aromi altrimenti rischiate che vi copra il sapore del pesce) tritare il tutto.
  • Stendere la pasta con la macchinetta cercando di tenerla sottile ma senza esagerare perchè altrimenti con il ripieno si potrebbero rompere. Io di solito nella sfogliatrice mi fermo e due step prima dello spessore minimo. Stendere una sfoglia, disporre delle generose cucchiaiate di ripieno sulla sfoglia lasciando circa 4/5 cm da un mucchietto e l'altro e coprire il tutto con un'altra sfoglia. Con le dita seguire i contorni del ripieno e schiacciare per fare uscire l'aria. Tagliare i ravioli con la rotellina o con le apposite forme per ravioli. Appoggiarli su un vassoio coperto da scottex, un vassoio di cartone o da un canovaccio infarinato e teneteli da parte.
  • Fare bollire l'acqua in una pentola capiente. Quando l'acqua bolle salarla e prima di buttare i ravioli aspettare che il sale si sciolga così non rischierete che i ravioli si rompano. Io di solito nell'acqua, quando cuocio la pasta fatta in casa, ci metto anche un goccio  di olio di oliva per non fare attaccare la pasta. Buttare i ravioli, saranno pronti dopo circa 3 minuti da quando saranno venuti a galla.
  • Scolare la pasta e condirla con burro e qualche foglia di timo.